Seleziona una pagina

Alcuni paesi stanno revocando le restrizioni alla pandemia, mentre altri stanno introducendo blocchi a scatto in mezzo a nuovi focolai di COVID-19. Viviamo in tempi stressanti e confusi, ed è forse più importante che mai prenderci cura di noi stessi il più possibile. Continua a leggere per alcuni dei migliori consigli sulla cura di sé da Medical News Today e dai nostri esperti di fiducia.

Mentre la pandemia continua per un secondo anno, alcuni paesi, come il Regno Unito e gli Stati Uniti, hanno parzialmente allentato le restrizioni nel tentativo di dare una spinta all’economia locale e al morale dei cittadini.

Altri paesi, tuttavia, come l’Australia e Singapore, stanno ripristinando i blocchi locali o rafforzando le restrizioni a causa del numero crescente di nuovi casi COVID-19 causati da varianti emergenti di SARS-CoV-2.

Non c’è dubbio che, in tutto il mondo, le persone stanno sentendo l’impatto di dover negoziare la vita in una pandemia in corso poiché i numeri di infezione da SARS-CoV-2 continuano ad aumentare e diminuire.

In questo momento, investire nella cura di sé è forse più importante che mai, sia per il benessere individuale che per la nostra salute sociale.

Quindi cosa puoi fare per assicurarti di prenderti cura di te stesso e dare la priorità al tuo benessere in questo momento confuso? Continua a leggere per una panoramica dei migliori suggerimenti e consigli di MNT raccolti da studi peer-reviewed ed esperti nel loro campo nel corso degli anni.

Anche Tania Diggory, fondatrice e direttrice di Calmer, praticante di programmazione neurolinguistica aziendale e formatrice di salute mentale, e la psicologa ambientale e consulente per il benessere Lee Chambers, fondatrice di Essentialise, intervengono.

1. Stabilisci confini chiari tra “lavoro” e “casa”

Sebbene le restrizioni siano state allentate in alcuni paesi, molte persone continuano a lavorare da casa nel tentativo di stare al sicuro e proteggere gli altri o perché un ambiente di lavoro da casa consente loro di soddisfare i doveri di assistenza per i membri della famiglia.

Sebbene tali accordi possano consentire una maggiore flessibilità nella pianificazione delle mansioni sia lavorative che domestiche nella propria giornata, significano anche che i confini tra tempo di lavoro e tempo privato diventano sfocati.

Questo potrebbe facilmente portare al burnout, un’esperienza di stress cronico e affaticamento che può avere effetti a lungo termine sul benessere e sulla produttività.

Potrebbe anche tradursi in un fenomeno chiamato “procrastinazione dell’ora di andare a letto per vendetta”, in cui una persona ritarda l’ora di andare a letto anche quando è molto stanca in modo da avere la possibilità di godersi un po’ di tempo libero privato.

Ecco perché è fondamentale stabilire confini chiari, affermano gli esperti. Se possibile, le persone dovrebbero designare una stanza o uno spazio specifico all’interno di una stanza solo per il lavoro.

Questo può aiutare a separare l’area “ufficio” dal resto della casa di una persona all’interno della propria mente. Pertanto, alla fine della giornata lavorativa, semplicemente uscire da quello spazio di lavoro designato può aiutare una persona a “spegnere” la propria “modalità di lavoro”.

Programmare pause rigorose per i pasti e il tempo di ricarica può anche aiutare a compensare lo stress e aiutare una persona a mantenere un senso generale di benessere.

Inoltre, dedicare qualche minuto all’inizio e alla fine della giornata lavorativa per fare qualcosa di diverso, come fare una corsa o una passeggiata, potrebbe aiutare a simulare un tragitto di lavoro, separando così chiaramente “tempo di lavoro” e “tempo di casa”.

2. Mettiti nella giusta mentalità per la giornata a venire

Secondo Tania Diggory, un modo per dare la priorità alla cura di sé in questi tempi incerti è impostare l’intenzione di fare le cose che ci piacciono all’inizio di ogni giorno.

“La cura di sé si presenta in molte forme, non solo nelle cose che facciamo e per il tempo – come leggere, cucinare, meditare o fare esercizio, per citarne alcune – ma riguarda anche la mentalità”, ha detto Diggory a MNT.

“Studi Trusted Source hanno dimostrato che fare delle micro-pause durante la giornata per riflettere e auto-compassione può ridurre lo stress e la depressione e consentire una maggiore attenzione e concentrazione, attributi che sono incredibilmente importanti da coltivare durante questo periodo di cambiamento e incertezza”, ha osservato.

Alcuni ricercatori hanno anche suggerito di vestirsi con abiti specifici per il lavoro per entrare nella giusta mentalità per il lavoro. Questo è un concetto noto come “cognizione vestita”, in cui usiamo i nostri vestiti come strumento per metterci nella giusta mentalità per l’esperienza che vogliamo avere – in questo caso, per aiutarci a sentirci pronti per il lavoro.

3. Notizie sulle razioni e consumo sui social media

Poiché i casi di COVID-19 continuano a fluttuare nei paesi di tutto il mondo, ha senso voler rimanere informati sulla situazione locale e globale, quali restrizioni sono in atto e cosa fare per mantenere una buona salute.

Tuttavia, essere costantemente connessi ai nostri dispositivi ed essere bombardati da notizie, in particolare notizie cattive o incerte, può avere gravi effetti sulla nostra salute mentale, sulle relazioni e sugli aspetti del nostro benessere fisico.

Essere sovraccarichi di informazioni può anche portare all’ansia legata alle notizie e contribuire alle preoccupazioni legate alla pandemia.

Alcuni modi per evitare queste notizie e il sovraccarico del tempo sullo schermo includono il razionamento conscio della quantità di notizie che leggi in un giorno, oltre a fare delle pause dal controllo dei social media.

Sostituire alcune delle notizie e il consumo dei social media con altre attività, come leggere, fare esercizio fisico o meditare, può anche aiutare a ridurre i livelli di stress e mitigare l’ansia.

Concentrarsi su ciò che tu, come individuo, puoi fare può anche aiutare a compensare il senso di ansia creato dal ciclo di notizie. Questo perché, come suggerito da ricerche esistenti, le azioni altruistiche possono migliorare il benessere soggettivo, dare un senso di scopo nella vita e consolidare l’identità dell’individuo all’interno della propria comunità.

Anche cercare le notizie positive in quello che potrebbe sembrare un ciclo di notizie stressante e prendersi del tempo per assaporarle può anche aiutare.

4. Assicurati di dormire bene la notte

Come molti studi hanno dimostrato, di volta in volta, un buon sonno ristoratore è fondamentale per mantenere la salute fisica e mentale. Gli adulti generalmente beneficiano di almeno 7 ore di sonno ininterrotto, senza le quali è probabile che sperimentino affaticamento, sbalzi d’umore e riduzione della concentrazione, tra gli altri effetti.

“Con un mondo sempre più dinamico e molti di noi che trascorrono periodi di tempo in stati di alta eccitazione, come ansia ed eccitazione, equilibrio emotivo e flessibilità cognitiva svolgono un ruolo nel garantire che ci sentiamo funzionalmente ottimisti riguardo al futuro e gestiamo l’incertezza e l’instabilità che siamo probabilmente affrontare”, ha detto Lee Chambers a MNT.

Il sonno, ha detto, è la chiave per raggiungere questo stato di equilibrio, quindi è importante prendere tutte le misure possibili per garantire un riposo adeguato.

Alcuni modi per assicurarti di addormentarti più facilmente includono stabilire una routine del sonno che preveda di andare a letto e svegliarsi alla stessa ora ogni giorno, evitare il tempo davanti allo schermo prima di andare a letto, praticare la consapevolezza o la meditazione appena prima di andare a letto e assicurarsi che il la stanza è alla giusta temperatura.

La National Sleep Foundation raccomanda una temperatura della camera da letto di 16-19 °C.

5. Impegnati nelle attività che ti piacciono e conosci i tuoi limiti

“Altre cose che ritengo utili per il benessere sono ricordare le cose che abbiamo goduto da prima della pandemia e non smettere di farle quando iniziamo a essere in grado di accedere ai rituali che si stanno aprendo”, ha consigliato Chambers ai lettori dei paesi in cui sono previste restrizioni alla pandemia. cominciando ad alleggerire.

Ha anche detto che il diario potrebbe aiutare a migliorare il nostro stato di benessere mentale ed emotivo.

“Il diario è un modo davvero potente per riflettere e pianificare e può essere utile per elaborare i nostri pensieri e le nostre chiacchiere interiori”, ha detto.

In effetti, la ricerca ha dimostrato che la scrittura espressiva – in cui raccontiamo eventi e descriviamo come ci hanno influenzato – può aiutarci a gestire ed elaborare le emozioni negative.

Chambers ha anche suggerito che “uscire nella natura è un modo perfetto per trovare un po’ di serenità e ridurre il nostro stato di eccitazione in modo positivo, oltre a muovere i nostri corpi e mangiare consapevolmente”.

Fare passeggiate e godersi il tempo trascorso nella natura è benefico per il nostro benessere fisico e psicologico, come hanno più volte dimostrato le ricerche.