Seleziona una pagina

Il cancro alla prostata è tra i tumori più comuni negli uomini, insieme al cancro della pelle, ai polmoni e al colon-retto.

Al dottor Alexander Berry, un urologo dell'Holyoke Medical Center, è stato chiesto del ruolo della ghiandola prostatica e di ciò che gli uomini dovrebbero sapere sull'essere sottoposti a screening per il cancro alla prostata.

Qual è il ruolo della ghiandola prostatica nel sistema riproduttivo maschile e quanto è importante questo ruolo in termini di fertilità e salute generale?

La prostata gioca un ruolo importante nella salute degli uomini. La funzione primaria è quella di produrre il 95% del fluido che si verifica con l'eiaculazione. Questo fluido trasporta lo sperma alla cervice e fornisce energia sotto forma di zucchero che consente allo sperma di completare il suo "fantastico viaggio".

L'attività della prostata è controllata dalla circolazione del testosterone.

Man mano che un maschio invecchia, la prostata diventa più sensibile al testosterone e continuerà a crescere. Questo è spesso chiamato IPB, ipertrofia prostatica benigna e può portare a sintomi comuni come debolezza del flusso, alzarsi di notte per svuotare e sensazioni di svuotamento incompleto.

Quando un paziente inizierebbe a sottoporsi a un esame rettale digitale come parte di un esame di benessere? Cosa può rilevare un simile esame?

In genere, gli esami della prostata sono consigliati a tutti gli uomini di età pari o superiore a 50 anni. Ci sono situazioni in cui un esame della prostata sarebbe consigliato negli uomini più giovani. Più comunemente questi sarebbero uomini il cui padre o zio ha avuto il cancro alla prostata in giovane età e quegli uomini che hanno sintomi alla prostata.

Un esame rettale digitale è un tipo di esame di screening. I medici stanno cercando di capire se ci sono cambiamenti significativi come un aumento delle dimensioni o un cambiamento di consistenza.

È importante capire che molti uomini che hanno il cancro alla prostata avranno una prostata normale all'esame.

Cos'è il test del sangue Prostate-Specific Antigen (PSA) progettato per controllare e quale sarebbe considerata una lettura normale per la presenza di questa proteina nel sangue?

L'antigene prostatico specifico (PSA) è una proteina rilasciata dalla prostata e presente nel sangue.

La proteina viene rilasciata continuamente a un livello basso dal normale tessuto prostatico. Se il tessuto prostatico è infetto, infiammato o alterato in altri modi, il livello di PSA trovato nel sangue aumenta.

Le cellule cancerose causano danni alla prostata e sono fortemente associate a un aumento del PSA.

Per gli uomini di età pari o superiore a 55 anni un PSA normale è considerato pari a 2,5 ng / ml, per gli uomini di età pari o superiore a 55 anni un PSA normale è di circa 4,0 ng / ml. Potrebbe esserci preoccupazione per livelli inferiori di PSA se questo rappresenta un salto da una tendenza di base stabile.

Due anni fa, la Task Force dei servizi di prevenzione degli Stati Uniti ha cambiato le sue raccomandazioni su chi tra gli uomini tra i 55 ei 69 anni dovrebbe sottoporsi all'analisi del sangue del PSA, dicendo che questa è una decisione tra un uomo e il suo medico basata in parte sui fattori di rischio e sulle preferenze familiari.

Spiegheresti i pro ei contro dello screening del PSA?

Tutti gli uomini con una prostata producono PSA. Il PSA può aumentare in risposta a infezioni, cambiamenti nelle dimensioni della prostata e cancro. Man mano che gli uomini invecchiano, il PSA in genere aumenterà lentamente a causa del lento aumento delle dimensioni della prostata a causa dell'IPB. Poiché il PSA può aumentare per ragioni diverse dal cancro, ciò significa che può essere difficile determinare quale sia la causa di un aumento del PSA senza eseguire una biopsia prostatica.

Lo screening del PSA a un intervallo appropriato può aiutare il medico a decidere se si dispone di un modello normale di aumento del PSA o se l'aumento può rappresentare un cancro.

Quello che sappiamo è che il 95% dei tumori alla prostata negli uomini di età pari o superiore a 55 anni ha un PSA di 4. 0 ng / ml o superiore. La difficoltà è che molti uomini con ingrossamento normale hanno anche un PSA maggiore di 4,0 ng / ml.

Cosa consiglieresti ai tuoi pazienti in termini di screening per il cancro alla prostata?

Il mio consiglio agli uomini è di iniziare a ricevere il primo controllo del PSA intorno ai 45 anni, poi di nuovo a 50 anni. Sulla base della tua storia familiare e dell'andamento nel tempo dei tuoi livelli di PSA, dovresti far controllare il tuo PSA a intervalli regolari tra i 50 ei 75 anni.

Oltre a un regolare controllo del PSA, la prostata dovrebbe essere esaminata con un esame rettale digitale su base annuale.

È sempre necessaria una biopsia per confermare il cancro quando il livello di PSA è elevato?

Ci sono stati un certo numero di nuovi diversi marcatori delle urine disponibili per aiutare a determinare il rischio di cancro alla prostata in un uomo con un PSA elevato. In genere, se un PSA è significativamente elevato, consiglierei una biopsia prostatica per verificare la presenza di cancro alla prostata.

Per gli uomini con lieve aumento del PSA, un test del DNA delle urine aiuterà a guidare la decisione di ottenere una biopsia.

Sfortunatamente, in questo momento non c'è modo di confermare se un uomo ha un cancro alla prostata senza fare una biopsia prostatica.

È importante ricordare che l'allargamento della prostata è un motivo benigno per un elevato PSA. Questo è più comune tra gli uomini più anziani e quindi la maggior parte delle biopsie prostatiche eseguite mostrerà BPH piuttosto che cancro.

Spiegheresti l'approccio della sorveglianza attiva per gli uomini con un cancro considerato a crescita lenta e se lo consiglieresti?

La sorveglianza attiva è una forma di gestione del cancro alla prostata comunemente utilizzata.

Sulla base del livello di PSA, il tipo di cancro alla prostata e il volume di cancro alla prostata che un individuo ha sorveglianza attiva potrebbe essere un'opzione di gestione appropriata.

Gli uomini che hanno un cancro alla prostata a basso rischio e volume ridotto possono essere monitorati attentamente con una combinazione di imaging, test del PSA e valutazione genetica piuttosto che sottoporsi a terapia per il cancro alla prostata.

La terapia attiva contro il cancro alla prostata comporta il rischio di disfunzione erettile e cambiamenti nella continenza urinaria. Per questo motivo, molti uomini con risultati favorevoli sul cancro alla prostata preferiscono la sorveglianza attiva.

Quando sarebbe consigliato un intervento chirurgico o altre opzioni per il cancro alla prostata e quali rischi comportano?

Le opzioni di terapia del cancro alla prostata includono la rimozione chirurgica e una varietà di diverse forme di radioterapia.

La chirurgia è tipicamente offerta come opzione agli uomini più giovani in un contesto di cancro alla prostata di volume più alto o ad alto rischio. La valutazione genetica della biopsia del cancro alla prostata e le scoperte di imaging sulla risonanza magnetica possono aiutare a determinare se il cancro alla prostata è limitato alla prostata stessa.

In queste situazioni, la chirurgia può portare a un controllo durevole a lungo termine del cancro alla prostata.

Nell'ambiente di pazienti più anziani, quelli con cancro alla prostata che è appena sfuggito alla prostata o quelli con malattie ad alto rischio, il trattamento con radiazioni offre un migliore equilibrio di controllo rispetto a complicazioni come la disfunzione erettile e le modifiche alle prestazioni urinarie.

In generale, la maggior parte dei tumori alla prostata vengono catturati precocemente oggi attraverso lo screening e quali sono i tassi di sopravvivenza a lungo termine?

La sopravvivenza a lungo termine con i tumori alla prostata catturati attraverso un programma di screening è generalmente molto buona. Per la maggior parte dei tumori alla prostata riscontrati in una fase relativamente precoce il trattamento significa che non ci sarà un impatto significativo sull'aspettativa di vita.

Vedi altri test che verranno introdotti presto in termini di screening per il cancro alla prostata?

Il test del PSA e gli esami rettali digitali regolari rimangono il modo standard per lo screening del cancro alla prostata.

I medici cercano sempre di sviluppare nuovi modi per aiutare lo screening per il cancro alla prostata.

Esistono test del DNA delle urine che possono aiutare a valutare il rischio di cancro alla prostata e sappiamo che la risonanza magnetica può aiutare ad aumentare l'accuratezza della biopsia prostatica.

Includo entrambi questi aspetti nella mia valutazione di un uomo per la biopsia prostatica, tuttavia è probabile che nessuna delle due tecniche venga utilizzata nel contesto delle cure primarie nel prossimo futuro.

Quali sono le condizioni più comuni e i loro trattamenti raccomandati che influenzano la salute della prostata di un uomo oltre al cancro?

I due problemi alla prostata più comuni che si vedono sono la prostatite e l'ipertrofia prostatica benigna (IPB).

Non c'è molto che un uomo possa fare per prevenire l'IPB.

Questo è determinato da una combinazione di età e genetica. La prostatite è un'infiammazione della prostata che può verificarsi occasionalmente.

Non siamo sicuri di come accada, ma l'assunzione regolare di liquidi e lo svuotamento della vescica sembrano ridurne la frequenza.

La salute generale della prostata è massimizzata quando gli irritanti della prostata come il caffè vengono assunti con moderazione.

Ci sono pro e contro intorno al massaggio prostatico. Hai ricevuto molte richieste in merito dai pazienti? Cosa mi consigliate?

Il massaggio prostatico esiste in due forme principali terapeutiche e stimolanti.

Il massaggio prostatico terapeutico viene occasionalmente utilizzato per gli uomini con prostatite ricorrente e dolore al pavimento pelvico. Ci sono fisioterapisti appositamente formati nella regione che eseguiranno la terapia fisica del pavimento pelvico e il massaggio prostatico mirato come parte di un programma terapeutico per il trattamento del dolore cronico del pavimento pelvico.

Ogni tanto i pazienti chiedono informazioni sul massaggio prostatico stimolante.

C'è una percentuale di uomini per i quali il massaggio prostatico può risultare stimolante. La percentuale esatta è incerta, ma sembra essere intorno al 10-15%. Sembra esserci un rischio minimo finché questo viene eseguito in modo delicato.